guidata-meditazione

Meditazione Guidata: da Principianti a Pro

Ciao sono Daniele Salamina, fondatore e insegnante della scuola Authentic Yoga di Milano e in questo articolo molto approfondito, che è una vera e propria guida completa, ti parlo della meditazione guidata.

Se vuoi venire a meditare e praticare yoga con me puoi dare un’occhiata alle lezioni che teniamo nella nostra scuola di yoga a milano (ma molte classi vengono trasmesse anche su Zoom).

Se invece vuoi imparare a meditare velocemente grazie alla mia guida ti lascio il sito del mio corso di meditazione autentica in cui nel momento in cui scrivo siamo arrivati alla 5a edizione.

Ora veniamo alla meditazione guidata…

La Meditazione Guidata è una tipologia meditativa in cui l’individuo non medita in maniera autonoma, bensì guidato da una voce esterna che lo accompagna verso il rilassamento.

Con la meditazione guidata vieni accompagnato verso un profondo stato di calma, eliminando stress e ansia accumulati nel corso del tempo.

La finalità è la stessa di ogni tipologia di meditazione, ossia di entrare in contatto diretto e profondo con l’io, raggiungendo la pace estrema.

Cosa si fa durante la Meditazione Guidata?

durante-la-meditazione-cosa-si-fa

Durante la meditazione guidata, si concentra l’attenzione su uno o più pensieri, immagini oppure oggetti, al fine di ottimizzare le proprie condizioni psicofisiche, o semplicemente per una questione religiosa o spirituale.

Mentre si attua la pratica meditativa, la concentrazione se ne avvantaggia, aumentando le proprie potenzialità e rafforzando il sistema immunitario.

Durante la pratica, anche la memoria stessa giova di vantaggi positivi, perché la meditazione è in grado di modificare il cervello umano.

Mentre si medita, la posizione stabilita è quella da seduto in maniera molto comoda, con una postura corretta, dettaglio che influenza molto la pratica meditativa.

Gli altri passi che rientrano nella pratica di meditazione sono la raccolta delle mani, la chiusura degli occhi, la concentrazione sul respiro e l’utilizzo di un mantra.

Cosa succede al corpo durante la Meditazione Guidata?

Durante la meditazione guidata puoi provare diverse tipologie di sensazioni fisiche sul tuo corpo. Il Motivo? Perché mente e corpo, in quel dato momento, sono collegati tra loro.

Nel momento in cui la mente si espande, il corpo si riposa in maniera profonda apportando equilibrio ed allentando gli squilibri che si sono creati in precedenza.

Aumentando la capacità dello stare qui e ora, la meditazione riequilibra la funzione delle strutture celebrali e sviluppa maggiore attenzione e migliore consapevolezza di sé.

Inoltre, durante la meditazione si ha un senso generale di benessere grazie al fatto di ridurre ansia e stress accumulati nel tempo.

Perché ci si addormenta durante la Meditazione?

Può accadere di addormentarsi durante la pratica della meditazione guidata, specie se si è alle prime armi. Non preoccuparti, è una cosa che può capitare.

Ma perché questo succede? Per il fatto che il nostro corpo, per la vita frenetica che facciamo, è principalmente spento o acceso, come se non ci fosse una via di mezzo.

Nel momento in cui ci si rilassa, il corpo non comprende appieno il rilassamento, scambiandolo per il sonno. Di conseguenza si spegne.

Ma non è un problema, con la pratica e il tempo riuscirai a comprendere questa cosa, acquisendo la giusta consapevolezza, evitando di addormentarti.

Quando medito mi viene da piangere. Perché e quali sono le Cause?

Anche il fatto di piangere mentre si medita non è una cosa così impossibile. Anzi, può capitare che quando mediti possa svilupparsi un attacco di pianto.

Se scoppi a piangere quando mediti, può essere che ci sia una sorta di tristezza in te, un’emozione generalmente malinconica.

Oppure ci sono questioni irrisolte nella tua vita che, mentre mediti, fuoriescono e comportando un pianto quasi inatteso.

La meditazione è un banco di prova eccezionale anche sotto questo punto di vista, perché capace di esternare emozioni che, magari, hai tenuto ingabbiate per tanto tempo.

Hai la possibilità di comprendere queste emozioni, di capire a cosa possano riferirsi, fino a riuscire a controllare, ad evitare che prendano il sopravvento in un momento inopportuno.

Può essere utile anche lasciare che il pianto vada e venga, senza ostacolarlo. Soprattutto quando hai compreso la sua natura, ossia quando non è un pianto di cui tu ti debba preoccupare.

I Benefici della Meditazione Guidata

Elencare tutti i benefici della meditazione guidata comporterebbe un tempo quasi infinito di lettura. Il motivo? Sono veramente tantissimi i vantaggi che accompagnano la pratica meditativa.

C’è persino chi ha saputo indicare più di 100 benefici! Noi, con umiltà, mettiamo in evidenza i 12 benefici della meditazione guidata.

12 come le stagioni, ad indicare come un beneficio al mese permetta a fine anno di essere una persona “nuova”, di raggiungere il benessere psico-fisico desiderato.

  • RIDUCE LO STRESS: la meditazione ha la capacità di ridurre tutto quello stress accumulato nel corso del tempo, dovuto alla frenesia con cui si vive la quotidianità. Lo stress fisico e mentale aumenta il livello di cortisolo. La meditazione ha il potere di abbassarlo.
  • CONTROLLA L’ANSIA: L’ansia, quando arriva, è difficile da contenere. Serve un lavoro mentale molto importante. Un lavoro che viene eseguito mediante la pratica meditativa, la cui costanza permette di imparare a controllare il livello di ansia.
  • MIGLIORA LA CONCENTRAZIONE: la concentrazione migliora il proprio rendimento, grazie al fatto che la meditazione aiuta a migliorare e ad aumentare la forza e la resistenza dell’attenzione.
  • PERFEZIONA LA SALUTE EMOTIVA: la meditazione permette all’individuo di acquisire una visione sempre più positiva della vita e della quotidianità. Una migliore immagine di sé stesso che si riflette in ogni gesto del quotidiano.
  • TRASMETTE CONSAPEVOLEZZA DI SÉ: il fine ultimo della meditazione è la consapevolezza. Aver comprensione e consapevolezza di sé stessi è un passo decisivo verso la propria realizzazione, per vivere con felicità e serenità.
  • RALLENTA LA PERDITA DI MEMORIA: la memoria, col passare degli anni, perde sempre più efficacia. È una cosa normalissima. La meditazione consente di rallentare questa perdita, lavorando sulla mente e sulla concentrazione a tal punto da rinforzare la memoria.
  • GENERA CALMA, GENTILEZZA E TRANQUILLITÀ: qualità, queste, che dovrebbero possedere tutti gli essere umani. E purtroppo non è così! Se ognuno di noi meditasse, sicuramente l’auto controllo, la gentilezza e la tranquillità prenderebbe il sopravvento in situazioni anche al limite, che possono sfociare in un battibecco.
  • AIUTA A COMBATTERE LE DIPENDENZE: il potere della meditazione è anche quello di sviluppare una maggior consapevolezza, tale da indurti a rompere con le dipendenze.
  • MIGLIORA IL SONNO E COMBATTE L’INSONNIA: basta a poche ore di sonno, agli occhi spalancati che guardano il soffitto tutta notte. La meditazione è anche questo, il fatto di potere lavorare al fine di rilassarsi e riuscire ad avere un sonno profondo e rigenerante.
  • LIMA IL DOLORE: il dolore fisico e mentale, grazie alla pratica, viene messo da parte. La meditazione permette di contenere il dolore e il fastidio, a tal punto da non accorgersene più.
  • ABBASSA LA PRESSIONE DEL SANGUE: la meditazione può essere benefica per chi soffre di ipertensione, perché è capace di ridurre lo sforzo sul cuore, migliorando l’attività cardiaca e abbassando la pressione sanguigna.
  • LO PUOI FARE OVUNQUE: l’aspetto ultimo (ma non per importanza) della meditazione è il fatto che può essere praticata ovunque. Non ci sono obblighi o vincoli, basta trovare luogo e ora adatti per prendersi un momento per sé stessi.

Come si inizia a fare la Meditazione Guidata?

a-fare-la-meditazione-si-inizia-come

È arrivato il momento di spiegare passo dopo passo tutti gli step da seguire per ottenere il massimo del godimento durante una meditazione guidata. Leggi attentamente questa parte e vedrai che grazie a questi semplici consigli, riuscirai sin da subito a raggiungere il massimo del piacere.

1. Prenditi del tempo per te stesso

principianti-meditazione-guidata

Per iniziare a meditazione è importante decidere un momento adatto da prendere per te stesso. Così come un luogo, un ambiente che trasmettano pace e tranquillità, consentendoti di avere la massima concentrazione.

2. Assumi la posizione corretta per meditare

postura-corretta-meditazione-guidata

Siediti comodamente, senza che fastidio e dolore possano prendere il sopravvento. All’inizio potrà anche essere difficile, ma con la costanza riuscirai a trovare la posizione più comoda e appropriata.

È importante trovare, di conseguenza, la postura corretta, per poi raccogliere le mani in posizione zazen, e successivamente socchiudere gli occhi.

3. Controlla la respirazione

respirazione-meditazione-guidata

La fase successiva è quella che si concentra sul respiro. L’attenzione deve focalizzarsi sulla respirazione. Senza sforzarla, ma limitandosi a sentirla e ad osservarla.

Infine, puoi accompagnare la meditazione con la recitazione di un mantra, che ti consente di aumentare la concentrazione sul respiro.

Come arrivare a una Meditazione profonda?

Per arrivare a una meditazione profonda è molto importante la concentrazione sul respiro. Dall’esterno, la meditazione può apparire come qualcosa di molto semplice, perché viene fatta da seduti, in silenzio e senza produrre alcun movimento particolare.

In realtà, c’è uno sforzo interno molto importante, che la costanza della pratica di permette di mettere in luce, fino a raggiungere uno stato mentale profondo.

È quindi importante concentrarsi sulla fase di inspirazione e di espirazione, prestando attenzione all’aria che entra ed esce dal corpo.

Impara ad osservare i tuoi pensieri, ma senza sforzarti e senza lottare. I pensieri, anche negativi, vanno osservati e messi da parte, riportando la concentrazione sul respiro.

Per giungere a una meditazione profonda può essere necessario un po’ di tempo, perché tutti questi step non sono immediati. Ma certamente consentono di raggiungere i benefici desiderati.

Quanto dura la Meditazione Guidata?

la-meditazione-quanto-dura

La meditazione guidata dura per 20/30 minuti circa. Ma questa è una media, perché sicuramente all’inizio può risultare difficile meditare per così tanto tempo.

Anzi, il consiglio è di iniziare a meditare una volta al giorno per almeno 10 minuti. Fino ad arrivare a 20/30 minuti, per due sessioni giornalieri.

I maestri e coloro che meditano da anni, sono capaci di praticare anche per molte ore. Ma chiaramente serve esperienza e tanto tempo per imparare a farlo.

L’importante è iniziare. Mantenere i tempi iniziali, migliorandone i modi. Piano piano, meditazione dopo meditazione, si raggiungono gli obiettivi inziali.

Quanto tempo per imparare a meditare?

per-imparare-a-meditare-quanto-tempo

Un tempo preciso per imparare a meditare non c’è, anche se alcuni studi indicano come tempistiche 14 giorni.

Due settimane sono necessarie per sviluppare un’abitudine. Per far sì che questa attività entri nella nostra quotidianità. Come per ogni cosa, ci sono persone a cui bastano pochi giorni ed altre che hanno bisogno di un mese per creare questa abitudine.

In questo caso, protagonista è la costanza. All’inizio, il supporto migliore è dato da una guida, un insegnante, un maestro che aiutino a creare una costanza, eseguendo il tutto in maniera corretta.

Conclusioni – Corso Meditazione Guidata

meditazione-autentica-corso

Sono sicuro di averti dato tutti gli strumenti per iniziare a seguire al meglio una meditazione guidata. Se il contenuto che ho preparato per te ti è piaciuto e ha ottenuto i risultati sperati, fammelo sapere sotto nei commenti.

Se invece vuoi imparare meditare in modo profondo, ho creato un corso di meditazione a milano in cui ci sono tante meditazioni guidate e ti accompagno passo dopo paso in questo bellissimo viaggio.

Namasté.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]