per-corpo-e-mente-pratica-classica-hatha-yoga

Hatha Yoga: i Benefici dell’Energia Cosmica

L’Hatha Yoga è conosciuto come lo yoga “classico”, standard, originario, quello che in Occidente ha preso piede prima degli altri. È una disciplina che agisce sul corpo e sulla mente, sul fisico e sull’energia, con la grande capacità di donare equilibrio per uno scopo finale, ovvero la liberazione.

Chiamato anche Yoga della Forza, si basa su una serie di esercizi psicofisici che insegnano a dominare l’energia cosmica presente in ognuno di noi, portando a controllare in sicurezza la mente, irrequieta e distratta, mediante il respiro.

Scopri Tutti i Corsi Yoga Authentic Metod

Scopriamo nel dettaglio l’Hatha Yoga, a cosa serve, significato e origini, i suoi benefici e le tecniche che vengono utilizzate.

A cosa serve lo Hatha Yoga?

hatha-yoga-serve-a-cosa

L’Hatha Yoga serve ad unire il sé individuale e quotidiano al sé universale, con l’obiettivo di giungere a un livello di beatitudine e di consapevolezza maggiore.

L’Hatha Yoga comporta asana che discendono dalla pratica meditativa. Infatti, in questa pratica yogica si mantiene la posizione più lungo, al fine di ascoltare il corpo più in profondità, ottenendo i benefici attesi.

Serve a mettere in azione corpo e mente, fisico e coscienza, per condurre l’essere umano al fine massimo, quello della liberazione in vita.

Sul pianto mentale, la sua funzione è quindi quella di accompagnare l’essere umano in direzione di una verità maggiore, consentendogli di avere il giusto stato di consapevolezza.

Leggi di più sulla meditazione: Meditazione guidata Tutorial

Dal punto di vista fisico, invece, l’Hatha Yoga serve prettamente a praticare le asana nella maniera realmente corretta, ma con la giusta gradualità, un passo alla volta, per riscuotere benefici in termini di salute del corpo.

Qual è il suo scopo?

Lo scopo dell’Hatha Yoga è inteso come cammino di aiuto e conoscenza, un percorso capace di apportare benefici in termini fisici, salutari, mentali e di spirito.

Uno scopo benefico, quindi, come del resto possiedono tutti i vari tipi di yoga che sono praticati al mondo. Un fine di felicità e benessere, non solo del corpo ma in modo particolare della salute del nostro corpo, della mente e dello spirito, arrivando così alla liberazione nel cammino terreno.

L’obiettivo dell’Hatha Yoga è ossigenare il corpo, perfezionandone le funzionalità, la flessibilità e l’energia vitale, donando alla persona benefici di vita quotidiana.

Cosa vuol dire Hatha?

hatha-vuol-dire-cosa

Il termine “Hatha” deriva dal Sanscrito e vuol dire letteralmente “sole-luna”. Ha indica il “sole”, che rappresenta la luce che illumina il nostro corpo, il corpo umano; Tha significa “luna”, ossia la nostra coscienza.

Non solo, perché “sole” è inteso anche come energia maschile, quella che sfocia nel canale destro del corpo umano, invece “luna” come energia femminile, che sfocia nel canale sinistro del corpo umano.

Da una parte il sole, che fa breccia nel nostro corpo, ovvero l’anima. Dall’altra, invece, la luna, un segno quasi nascosto e celato, notturno, ad indicare la coscienza, ossia la vera essenza del nostro essere, che non si vede con gli occhi.

La parola Hatha ha poi un altro significato, quello di “sforzo”, inteso come sforzo mentale e fisico per poter praticare lo Yoga.

Unendo i due significato, quello di “sforzo” e quello di “sole-luna”, Hatha indica sì lo sforzo, ma anche l’armonia e l’equilibrio che si creare tra le due polarità, tra i due estremi.

Ritorna sempre quella “riunione”, quel “unire” gli opposti, prerogativa che si accompagna al termine Yoga che, come ben sappiamo, vuol dire “unire”, inteso come l’unione del corpo con la mente e con lo spirito.

La pratica dell’Hatha Yoga, quindi, mantiene in armonia e in equilibrio gli opposti, ma per far questo è necessario uno sforzo sia fisico che mentale.

Le sue Origini

Lo Hatha Yoga ha avuto origine in Oriente, nascendo in India, precisamente a Mysore, per poi giungere e prendere enorme piede in Occidente.

Le sue origini sono antichissime, risalenti a due antichi testi che sono considerati ancora oggi punti di riferimento principali di questa pratica e non solo: lo Yoga Sutra di Patanjali e l’Hatha Yoga Pradipika di Svatmarama.

Ad essere ritenuto oggi il fondatore dell’Hatha Yoga è Swami Goraknath, vissuto intorno al XII secolo e considerato essere l’allievo di Matsyendra.

Goraknath è stato il maestro di Swami Svatmarama, ovvero l’autore del testo forse più importante di questa pratica, lo Hatha Yoga Pradipika.

Hatha Yoga Benefici

benefici-hatha-yoga

I benefici che lo Hatha Yoga apporta a corpo, mente e spirito sono innumerevoli, direzionati verso l’obiettivo della liberazione in vita, ossia della consapevolezza che raggiunge l’individuo.

Benefici al Fisico

Vediamo nello specifico quali sono benefici e vantaggi dell’Hatha Yoga sul fisico:

  • PREVIENE MAL DI SCHIENA, DOLORI CERVICALI E SCOLIOSI: l’hatha yoga, sul piano fisico, lavora al fine di prevenire quel mal di schiena che, durante la quotidianità, non placa di farsi sentire.
  • RINFORZA I MUSCOLI ADDOMINALI: l’attività di yoga consente all’individuo di rafforzare la muscolatura dell’addome, mantenendolo sano e forte, per ogni tipo di attività svolta durante la giornata.
  • RENDE MOBILE E FORTE LA COLONNA VERTEBRALE E LE ARTICOLAZIONI: oltre alla muscolatura, la peculiarità fisica dell’hatha yoga è di donare vigore e mobilità corretta alla colonna vertebrale, a rafforzare le articolazioni di tutto il corpo umano.
  • PERMETTE DI CONTROLLARE IL CORPO: una dote non da poco, ossia quella di favorire il controllo del proprio corpo che, pratica dopo pratica, acquista sicurezza e cognizione di sé, fino a poterlo controllare a dovere.
  • PREVIENE LE VENE VARICOSE: specialmente in una donna, consente di prevenire lo sviluppo delle tanto odiate vene varicose sugli arti inferiori.
  • MIGLIORA LA POSTURA: la postura, grazie alla pratica, ne giova attraverso un miglioramento che, negli anni, ha perso il suo corretto valore, per svariati motivi, lavoro, sonno etc.
  • CONTROLLA E REGOLARIZZA IL PESO CORPOREO: consentendo all’individuo di controllare il proprio corpo, l’hatha yoga permette di regolarizzare il peso, mantenendosi nei valori che si desidera avere.

Benefici alla Mente

Non solo benefici fisici, ma anche e soprattutto alla mente umana, che ne giova appieno mediante la pratica costante:

  • COMBATTE ANSIA E STRESS E ATTACCHI DI PANICO: un beneficio che ne racchiude al suo interno tanti. Un miglioramento della vita importante, perché questi sono tutti fattori che condizionano l’esistenza umana. L’Hatha Yoga, e lo yoga in generale, ha un potere enorme sul controllo e la riduzione di ansia e stress, evitando che questi si tramutano in attacchi di panico e depressione.
  • SUPPORTO CONCRETO ALLA DEPRESSIONE: l’hatha yoga è un aiuto concreto alla depressione, in quei soggetti che ne soffrono. La pratica costante permette di alleviarne conseguenze gravi e di mantenerla sotto controllo, limando e riducendola.
  • MIGLIORA LA CONCENTRAZIONE E AUMENTA LA MEMORIA: la concentrazione giova della pratica, così come la memoria, che migliora e aumenta grazie alla pratica costante.
  • AUMENTA LA FORZA, LA CALMA E COMBATTE LA DEBOLEZZA: un “tre in uno”, capace di cambiare in meglio la quotidianità dell’individuo.

Benefici alla Salute

Benefici su corpo e mente, che all’interno della pratica quotidiana apporta vantaggi anche alla salute:

  • PREVIENE L’IPERTENSIONE: soprattutto a chi è a rischio di pressione elevata, l’hatha yoga e la sua pratica previene l’ipertensione e la tiene controllata nei casi in cui sia già presente.
  • REGOLARIZZA IL SONNO E COMBATTE L’INSONNIA: aspetto, questo, fondamentale nella vita di tutti i giorni. Le ore di sonno, per poter avere carica ed energia durante la giornata sono molto importanti. Per questo motivo, lo yoga riduce ed elimina l’insonnia, quella maledetta insonnia che tiene svegli durante la notte.
  • MIGLIORA LA RESPIRAZIONE DEL DIAFRAMMA: l’essere umano tende a respirare in maniera scorretta e sbagliata. Con la pratica, il maestro corregge la respirazione, apportando benefici sulla salute umana.
  • STIMOLA LE GHIANDOLE DEGLI ORMONI: l’hatha yoga stimola le ghiandole ormonali, specialmente quelle basilari, come ipofisi, pancreas, tiroide, timo e ghiandole surrenali.

Posizioni e Tecniche dell’Hatha Yoga

L’Hatha Yoga presenta diverse posizioni, chiamate asana, che vengono completate mediante l’uso di precisi movimenti corporei, accompagnati da una corretta respirazione.

Questi variano ovviamente a seconda del livello di pratica che si ha raggiunto, e le posizioni vanno mantenute per un determinato tempo, in modo stabile e con una certa comodità.

Ecco i nostri Corsi in Aula: Calendario e Classi Authentic Yoga.

Possiamo dire che sono 5 le principali posizioni dell’Hatha Yoga, ma ovviamente sono innumerevole le posizioni adottate da questa tecnica:

  • IL COBRA: la posizione del cobra, chiamata Bhujangasana, consiste nel partire proni e distendersi sul tappetino accompagnando i palmi delle mani sotto alle spalle, mantenendo i gomiti piegati e vicini al corpo. Si contraggono i glutei per supportare i lombari e si inspira per allungare le braccia e sollevare il torace da terra.
  • L’ALBERO: la posizione dell’albero, chiamata Virksasana, è relativa all’equilibrio. Le gambe simboleggiano il tronco, le braccia invece i rami. L’obiettivo è mantenere l’equilibrio su di una gamba, con la pianta dell’altro piede portata a livello della coscia o della caviglia. I palmi delle mani, invece, si uniscono all’altezza del petto.
  • LA BARCA: la posizione della barca, chiamata Navasana, è anch’essa una pratica di equilibrio che contempla la colonna vertebrale e l’addome. Sono proprio i muscoli addominali a “lavorare” maggiormente in questo caso, al fine di mantenersi in posizione. Ci si siede sul tappetino, con le ginocchia in avvicinamento al petto distenendo le gambe, formando un angolo di 45 gradi con il pavimento. Le braccia sono sollevate a livello delle ginocchia, parallele al pavimento.
  • DEL CANE A TESTA IN GIÙ: la posizione del cane a testa in giù, chiamata Adho Mukha Svanasana, si pratica portandosi sul tappetino in quadrupedia, con le braccia tese e i piedi leggermente lontani tra loro. Il fine è di formare un “V rovesciata”, con i talloni verso terra e allungando braccia e schiena.
  • IL TRIANGOLO: la posizione del triangolo, chiamata Utthita Trikonasana, è una posizione di allungamento laterale. Non è importante toccare terra con la mano, ma è invece doveroso mantenere un corretto allineamento di braccia, gambe, testa e schiena.

Abbiamo evidenziato le principali posizioni dell’Hatha Yoga, che assieme al rinforzo della concentrazione, della propria mente in ogni attività che si svolge durante la giornata, consente di raggiungere i propri obiettivi.

Hatha Yoga e Vinyasa Yoga: le differenze

le-differenze-vinyasa-e-hatha-yoga

La differenza principale tra Hatha e Vinyasa Yoga sta nel fatto che la prima è una pratica più lenta, ma per questo motivo non “delicata”.

Si dà molta importanza alla respirazione e alla postura, accompagnandoli con il controllo e la concentrazione della mente. La priorità è data alla forza e all’equilibrio, con la posizione mantenuta per un tot di tempo.

Nel Vinyasa Yoga, invece, si è più dinamici e intensi, così come creativi nell’esecuzione dell’esercizio. SI lavora sulla flessibilità e sulla tonicità muscolare. Il passaggio da una posizione ad un’altra segue sì il modus respiratorio, ma risulta comunque un passaggio molto dinamico.

Vediamo nel dettaglio ma in sintesi le differenze tra le due diverse pratiche:

  • HATHA YOGA: pratica lenta, non troppo dinamica, dominano postura e respiro per calmare la mente. Tecniche principali sono saluto al sole, posizioni, respirazione e rilassamento. Si lavora su forza ed equilibrio.
  • VINYASA YOGA: pratica più veloce e molto dinamica, intensa e creativa. Si passa da una posizione all’altra seguendo il flusso della respirazione. Non esistono posizioni predefinite. Si lavora sulla flessibilità, sulla forza e sulla tonicità muscolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]